Fondazione Madre Teresa di Calcutta

La Fondazione Madre Teresa di Calcutta nasce nel 2008 dall’iniziativa di un gruppo di persone di estrazione cristiano cattolica che, impegnati già da tempo in opere di cooperazione e solidarietà, sentono come irrinunciabile la necessità di adoperarsi con il massimo impegno per portare aiuto e sostegno ai più deboli tra i deboli: i bambini.

 

"Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale." - Harvey B. Mackay

Solo in Siria sono 12.2 milioni le persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria.

Sono 100 Milioni i bambini con meno di 5 anni che non hanno da mangiare.

Dona il tuo 5XMille!

Così doni un sorriso ai nostri bimbi.

I punti di forza

I pilastri della fondazione Madre Teresa di Calcutta

Abbiamo tristemente constatato che a volte, soprattutto nelle organizzazioni governative o prive di un sincero slancio di fede, solo una parte delle donazioni giunge effettivamente e concretamente ai bisognosi, tanto da snaturare profondamente lo stesso gesto di solidarietà compiuto da ciascuno.

A volte le spese di gestione, funzionamento ed anche del personale sono tali da assorbire buona parte delle donazioni.

La Fondazione destina tutto, ma proprio tutto quanto donato ai bambini meno fortunati perché lo scopo di tutti noi é contribuire a dare un futuro a chi oggi vive un triste presente.

Trasparenza

La Fondazione è costituita solo da volontari che non percepiscono alcun compenso o rimborso e che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo, delle loro competenze e dei loro averi adaiutare il prossimo.

I conti della Fondazione sono pubblici ed i bilanci certificati:  perché per aiutare occorre innanzi tutto essere trasparenti.

Formazione

L’obiettivo della Fondazione è aiutare gli ultimi, ovunque essi siano e di qualunque etnia e provenienza.

Ma ancor più importante di un sostegno materiale è donare a quanti non possono una giusta formazione, e dare loro modo di conoscere le vie del Signore.

Ed è proprio questo il diverso approccio che distingue la Fondazione dalle diverse organizzazioni non religiose.

Doniamo ai nostri fratelli meno fortunati non il solo pane per il corpo, ma anche un giusto sostegno per lo spirito.

Ed è per questo che ciascun cattolico deve impegnarsi a sostenere, in qualunque forma possibile e ciascuno per quanto possibile, le associazioni, le fondazioni che finalizzano la loro attività anche all’insegnamento di Cristo e non al solo sostegno materiale.

Perchè i bambini di oggi non potranno essere assistiti per sempre, ed è anche da loro che deve venir fuori la spinta per contribuire ad un mondo migliore.

Coinvolgimento

Questo forse è uno dei punti di forza più importanti: il nostro sogno è costruire una relazione tra il donatore ed il bambino e fare in modo che il rapporto non si limiti al versamento periodico di una somma di denaro ed al ricevimento di una letterina di tanto in tanto.

Vogliamo che i genitori siano in contatto con i bambini affinchè possa nascere una relazione, un percorso di vita comune, che faccia diminuire le distanze, convinti che il futuro sia amore!

Garanzie

Il contributo che potrai donare, frutto di concreto altruismo ed amore verso il prossimo, sarà  destinato interamente ed esclusivamente a quanti non possono.

Non abbiamo spese di gestione, di funzionamento ed anche per il lavoro: tutto quanto riguarda la Fondazione si basa sul solo volontariato ed i volontari, a loro volta, contribuiscono perché i bimbi meno fortunati possano sorridere!

Tre Revisori dei Conti si occupano delle verifiche periodiche, nel mentre la certificazione dei bilanci è assicurata da una primaria società internazionale.

Conoscerai il bimbo o la bimba da te sostenuta nel suo percorso di vita, potrai recarti nel paese dove vive per poterla incontrare e  vedere da vicino.

E poi, se vorrai, potrai ospitarla affinche la tua sia una adozione a distanza … ravvicinata!

“La fame di amore è anche più difficile da saziare che la fame del pane.”

Madre Teresa di Calcutta